Sei in: Home » Articoli

Inps: più di 100 miliardi di euro incassati nei primi nove mesi dell'anno

In un comunicato stampa l'INPS ha reso noto che nei primi nove mesi del 2009 sono stati incassati più di 100 miliardi di euro. Sono state così superate le previsioni ed è stata confermata una tendenza positiva degli incassi. Il Presidente del Inps Antonio Mastrapasqua, commentando questi risultati ha dichiarato che "La forte tenuta delle riscossioni dell'Istituto è un ulteriore sintomo della solidità del sistema delle imprese. A questo si aggiunga l'efficienza dell'Istituto che sta continuando una grande operazione di recupero dei crediti”. Come si legge nel comunicato stampa dell'istituto nei primi nove mesi dell'anno il recupero crediti del Inps si è avvicinato ai € 3,5 miliardi che corrisponde a circa l'80% in più rispetto allo stesso periodo del 2008. Mastrapasqua spiega che un'altro segnale positivo sulle condizioni dell'economia reale del paese è il tiraggio della cassa integrazione "delle ore di cassa integrazione richiesta e autorizzata le imprese italiane ne stanno consumando meno dei due terzi”. In sostanza si registra consumo molto più basso rispetto a quello dello scorso anno. "Si tratta di una tendenza che potremmo definire consolidata – spiega Mastrapasqua – è da questa primavera che notiamo, a fronte di una impennata delle richieste rispetto allo scorso anno, un consumo assai circoscritto delle ore autorizzate.
Vuol dire che la produzione continua e che le imprese hanno adottato un profilo prudenziale: molta cig richiesta, poca cig utilizzata".
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(16/10/2009 - Roberto Cataldi)
Le più lette:
» Avvocati: redditi sempre più bassi, è allarme
» Canone Rai: chi non vuole pagare nel 2017 deve dichiararlo entro dicembre
» Trenitalia: treni "nascosti" per fare acquistare i viaggi più cari, Antitrust apre istruttoria
» Cassazione: la clausola claims made non è vessatoria
» I compensi per l'atto di precetto con tabella e strumento di calcolo online
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF