Sei in: Home » Articoli

Istruzione: misure applicative del decreto salva-precari

Secondo quanto rende noto la Presidenza del consiglio dei Ministri, è stato adottato il decreto-legge a tutela del posto di lavoro del personale precario della scuola, “per consentire una maggiore efficienza in termini di risparmio di tempo e di risorse nel conferimento delle supplenze, al fine di garantire la continuità del servizio scolastico ed educativo per l'anno 2009-2010”, come si legge dal preambolo del decreto-legge 25 settembre 2009, n.134. Il 29 settembre scorso, poi, è stato firmato il decreto ministeriale attuativo contenente le misure applicative e i modelli da utilizzare per la partecipazione all'assegnazione delle supplenze.
Il cd. decreto “salva-precari” ha stabilito come termine ultimo per presentare la domanda il 14 ottobre, prorogando il termine del 9 ottobre inizialmente previsto. Il provvedimento, condiviso dalle maggiori organizzazioni sindacali, permette di indicare una sede provinciale a scelta tra quella che ha gestito la graduatoria ad esaurimento e quella nella cui graduatoria di circolo o di istituto si è inseriti per questo anno scolastico, secondo quanto si apprende dalla nota diffusa dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri. Infine, il governo fa sapere che le procedure amministrative per provvedere al pagamento dell'indennità di disoccupazione saranno semplificate grazie alla convenzione stipulata tra l'INPS e il Ministero del Welfare.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(13/10/2009 - Luisa Foti)
Le più lette:
» Equitalia: rottamazione anche per il sovraindebitamento
» Gassani: 1 coppia su 5 in Italia separata in casa, per non finire sul lastrico
» Catene di Sant'Antonio su Whatsapp: chi c'è dietro e chi ci guadagna
» Tasse ridotte dal giudice fino al 90%
» Terremoto: ecco dove finiscono i soldi degli sms di solidarietà
In evidenza oggi.
Avvocati: mantenimento alla ex moglie che ha lasciato la toga
Per la Cassazione se la professione è abbandonata per curare gli interessi del marito, l'assegno va corrisposto anche se il matrimonio è stato breve
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF