Sei in: Home » Articoli

Minori "non deambulanti": indennitÓ di accompagnamento

La Prima Sezione Civile della Corte di Cassazione, con sentenza n. 1377 dello scorso 29 gennaio, ha affermato che al minore riconosciuto "non deambulante" compete l'indennitÓ di accompagnamento ai sensi dell?art. 1 L. 18/80. A sostegno di tale principio, i Giudici di Piazza Cavour hanno precisato che la situazione d'inabilitÓ richiesta dalla legge (da intendersi come impossibilitÓ di deambulare senza l'aiuto di un accompagnatore o necessitÓ di assistenza continua per impossibilitÓ di compiere gli atti quotidiani della vita) pu˛ configurarsi anche con riguardo a bambini in tenera etÓ, ancorchÚ questi, per il solo fatto di essere tali abbisognino comunque di assistenza.
La legge, infatti, attribuisce il diritto anche ai minori degli anni diciotto, senza porre un limite minimo di etÓ e tiene conto del fatto che detti bambini possono trovarsi in uno stato tale da comportare, per le condizioni patologiche del soggetto, la necessitÓ di un'assistenza diversa, per forme e tempi di esplicazione, da quella occorrente ad un bambino sano.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(27/02/2003 - Marina Demaria)
Le pi¨ lette:
» In arrivo il "congedo mestruale"
» Equitalia: rottamazione anche per il sovraindebitamento
» Tasse ridotte dal giudice fino al 90%
» Gassani: 1 coppia su 5 in Italia separata in casa, per non finire sul lastrico
» Autovelox: nei centri abitati serve la pattuglia
In evidenza oggi.
Avvocati: mantenimento alla ex moglie che ha lasciato la toga
Per la Cassazione se la professione Ŕ abbandonata per curare gli interessi del marito, l'assegno va corrisposto anche se il matrimonio Ŕ stato breve
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF