Sei in: Home » Articoli

Sviluppo economico: Accordo di cooperazione nucleare Italia-USa

Secondo quanto rende noto il ministero dello Sviluppo economico, Scajola e il Segretario di Stato Americano Steven Chu, è stato firmato un accordo sulla Cooperazione nucleare tra l'Italia e gli Stati Uniti d'America, per la collaborazione nel campo della ricerca e dello sviluppo e al fine di migliorare i costi e la sicurezza. “La scelta del nucleare in Italia l'affidiamo al mercato – ha dichiarato il ministro Scajola - il governo ha definito gli strumenti giuridici ed entro a metà febbraio noi definiremo anche i criteri per la scelta dei siti. Il mercato competitivo farà le scelte.
Sono investimenti molto ingenti ma che permetteranno di avere energia elettrica a prezzo stabile, nel lungo periodo e a garantire un'indipendenza energetica”. L'accordo prevede forme di collaborazione per l'impiego dell'energia nucleare nell'ambito di attività esclusivamente pacifiche: infatti le tecnologie nucleari sensibili, come ad esempio l'arricchimento dell'uranio, sono escluse dall'accordo tra i due paesi. L'accordo di cooperazione permetterà lo scambio di scienziati, specialisti, nonché di materiali e attrezzature. “C'è spazio – ha concluso il ministro - per utilizzare la grande esperienza tecnologica sul piano anche della collaborazione industriale con gli USA e con le grandi imprese statunitensi. Gli accordi firmati durano 5 anni più 5 e riguardano le tecnologie e la cooperazione industriale”.
(10/10/2009 - Luisa Foti)
Le più lette:
» Processo civile: l'opposizione agli atti esecutivi
» Il ricorso per Cassazione - Guida legale e fac-simile
» Blue Whale Challenge: il gioco che uccide. Ecco i consigli della polizia
» Divorzio: in arrivo gli accordi prematrimoniali
» Le cose che il fisco non ti può pignorare
In evidenza oggi
Violenza donne: arriva il braccialetto obbligatorio per gli stalker e il risarcimento statale per le vittimeViolenza donne: arriva il braccialetto obbligatorio per gli stalker e il risarcimento statale per le vittime
Affido condiviso: i figli restano nella casa familiare, saranno i genitori ad alternarsiAffido condiviso: i figli restano nella casa familiare, saranno i genitori ad alternarsi
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF