Sei in: Home » Articoli

FIMI: bene sentenza cassazione su Pirate Bay

La Federazione dell'industria musicale italiana (FIMI),si è dichiarata soddisfatta della decisione della Cassazione in relazione al caso di Pirate Bay, La sentenza consente la possibilità alla Procura di Bergamo di ordinare il blocco del sito ai service provider italiani. Enzo Mazza, presidente della Federazione ha dichiarato: "Pirate Bay ha potuto operare impunemente per quasi un anno dopo la decisione del riesame che aveva annullato il sequestro ordinato dal GIP di Bergamo con gravi danni per la musica italiana.Oggi ci troviamo di fronte alla possibilita' di ottenere nuovamente il blocco del sito in Italia, cosi' com'era avvenuto nell'agosto del 2008 a tutela della produzione italiana dei contenuti". Di recente i legali di FIMI e di FPM (Federazione contro la Pirateria Musicale) avevano anche presentato una richiesta di risarcimento pari ad un milione di euro ai creatori e gestori del noto sito tracker svedese Pirate Bay.
Altre informazioni su questo argomento
(01/10/2009 - Roberto Cataldi)
Le più lette:
» Trattamento fine rapporto: il calcolarlo online e il calcolo manuale
» Avvocati di strada: è boom di richieste per i legali gratuiti
» Appalto: la garanzia per vizi e difformità dell'opera
» Avvocati: oggi la manifestazione nazionale a Roma contro la Cassa Forense
» Avvocati: cos'è e come funziona la card per girare in Europa
In evidenza oggi
Strisce blu, sosta gratis se non c'è il bancomat: ecco il testo della sentenza e l'intervista allo studio legale che ha vinto la causaStrisce blu, sosta gratis se non c'è il bancomat: ecco il testo della sentenza e l'intervista allo studio legale che ha vinto la causa
Avvocati di strada: è boom di richieste per i legali gratuitiAvvocati di strada: è boom di richieste per i legali gratuiti
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF