Sei in: Home » Articoli

Consulenti del lavoro: Licenziamenti per esigenze aziendali? Solo a certe condizioni

La fondazione studi dei consulenti del lavoro esprimendo un parere sui i criteri di scelta da rispettare in caso di licenziamento individuale plurimo per riduzione di personale ha dichiarato che l'esigenza aziendale di ridurre il personale puo' determinare sia un licenziamento collettivo sia un licenziamento individuale (plurimo) per giustificato motivo oggettivo. Tutto dipende dall'esistenza o meno di determinate condizioni. Il licenziamento collettivo e' legato a alla presenza di alcuni elementi che sono: la dimensione dell'impresa (almeno quindici dipendenti), il numero dei licenziamenti (almeno cinque), l'arco temporale di riferimento (centoventi giorni) e l'ambito territoriale (la provincia). Se sussistono questi elementi il licenziamento e' collettivo e il datore di lavoro deve rispettare le regole stabilite dalla legge per questi casi. Se invece mancano questi elementi la riduzione del personale costituisce giustificato motivo oggettivo di licenziamento individuale.
In questo caso, si possono verificare due diverse situazioni: il licenziamento individuale per soppressione del posto di lavoro e quelo per riduzione del personale.
Altre informazioni su questo argomento
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(30/09/2009 - Roberto Cataldi)
Le pi lette:
» In arrivo il "congedo mestruale"
» Equitalia: rottamazione anche per il sovraindebitamento
» Tasse ridotte dal giudice fino al 90%
» Gassani: 1 coppia su 5 in Italia separata in casa, per non finire sul lastrico
» Autovelox: nei centri abitati serve la pattuglia
In evidenza oggi.
Avvocati: mantenimento alla ex moglie che ha lasciato la toga
Per la Cassazione se la professione abbandonata per curare gli interessi del marito, l'assegno va corrisposto anche se il matrimonio stato breve
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF