Sei in: Home » Articoli

Privacy: Garante ribadisce il fermo no alla pubblicazione online di dati sanitari

Il Garante per la protezione dei dati personali (comunicato del 9.09.2009) ha reso noto di aver bloccato la diffusione dei dati sanitari di una dipendente provinciale pubblicati sul sito della PA e liberamente reperibili in Internet. L'AutoritÓ Garante, nel disporre il blocco dei dati sanitari trattati in modo illecito, ha ribadito il principio che le PA, fermo restando il rispetto degli obblighi di legge sulla trasparenza delle deliberazioni dell'Ente, devono selezionare con estrema attenzione i dati personali da diffondere, non solo alla luce dei principi di pertinenza, non eccedenza e indispensabilitÓ rispetto alle finalitÓ perseguite dai singoli provvedimenti, ma anche in relazione al divieto di diffusione dei dati idonei a rivelare lo stato di salute.
(27/09/2009 - Avv.Cristina Matricardi)
Le pi¨ lette:
» Isee: i Caf sospendono il servizio dal 15 maggio
» Ogni causa Ŕ incerta... e l'avvocato non lavora mai gratis
» Carta d'identitÓ elettronica: al via da oggi
» Il dictum della Cassazione: Ŕ reato mettere le corna in casa alla moglie!
» Condominio: multe fino a 2mila euro al mese all'amministratore che non comunica i nomi dei morosi
In evidenza oggi
Controllare il conto degli avvocati viola la CEDUControllare il conto degli avvocati viola la CEDU
Affido condiviso e alienazione genitoriale: collocazione prevalente da invertire o da eliminare?Affido condiviso e alienazione genitoriale: collocazione prevalente da invertire o da eliminare?
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF