Sei in: Home » Articoli

Governo: pronto ddl su riforma del servizio civile nazionale

Secondo una nota diffusa dal Governo, è stato approvato il 3 settembre dal Consiglio dei Ministri, il disegno di legge che delega il Governo alla redazione di un testo unico in tema di Servizio civile nazionale. Il fine del ddl è quello di modificare la normativa alla luce della sentenza della Corte Costituzionale (sent. 228/2004), secondo cui rientrano nelle attività di difesa della patria che tutte le attività di impegno sociale non armato. Il servizio civile, infatti, “partecipa della medesima natura del servizio militare, - secondo la sentenza della Consulta - quale prestazione equivalente a quest'ultimo e riconducibile alla stessa idea di difesa della Patria”. Le disposizioni del ddl mirano superare le difficoltà che possono sorgere nella ripartizione delle materie fra i vari livelli statali, regionale e provinciale, perché possa essere vissuto come “un'esperienza capace di rafforzare la coesione sociale”, come è stata definita dal Sottosegretario Giovanardi, nella sua dichiarazione alla stampa.
Il fine del ddl è anche quello di stimolare la domanda di accesso al servizio civile soprattutto in quelle aree dove il servizio risulta carente, come ad esempio al Nord, rispetto al Centro d'Italia: per questo motivo il disegno di legge prevede la possibilità di mobilità interregionale.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(10/09/2009 - Luisa Foti)
Le più lette:
» Avvocati: niente contributi minimi alla Cassa né obbligo di iscrizione
» Avvocati: sanzionato chi tratta la causa senza il collega avversario
» Regime dei minimi: com'era e com'è
» Stalking: gratuito patrocinio a prescindere dal reddito
» Accordi prematrimoniali: in arrivo la legge
In evidenza oggi
Equitalia: chiedere il pagamento rateale non significa ammettere il debitoEquitalia: chiedere il pagamento rateale non significa ammettere il debito
Corrente elettrica: indennizzi automatici fino a 1.000 euro per interruzioni prolungateCorrente elettrica: indennizzi automatici fino a 1.000 euro per interruzioni prolungate
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF