Sei in: Home » Articoli

Governo: ordinanza su apertura scuole

Secondo quanto rende noto la Presidenza del Consiglio dei Ministri, con l'ordinanza del 5 agosto 2009 è stato definito il calendario nazionale in riferimento all'apertura delle scuole, che avrà poi variazioni in base alle singole regioni d'Italia. Tra le novità previste dalla cd. “riforma Gelmini”, ci sarà il ritorno al maestro unico, alle scuole elementari e l'introduzione dell'insegnamento della nostra Carta costituzionale. Inoltre, il voto in condotta diventerà determinante per valutare il rendimento finale di ogni studente, in tutte le scuole. Novità anche in merito alla spesa libri: ogni docente dovrà adottare i libri sempre nel rispetto del tetto-spesa massimo previsto con provvedimento del Ministero dell'Istruzione. Ogni libro di testo dovrà poi essere scaricabile on-line, in tutto o in parte, e non potrà essere cambiato per 5 anni nella scuola primaria che diventeranno 6 per i libri adottati dai docenti della scuola secondaria.
Il governo inoltre fa sapere che con il decreto del 4 agosto scorso, il ministero ha assunto circa 16.000 unità tra personale amministrativo e docenti.
(10/09/2009 - Luisa Foti)
Le più lette:
» Designer e architetti: come sfruttare al meglio gli smartphone
» Abusi edilizi: arriva il "condono"
» Addio al genitore collocatario: la prima sentenza del tribunale di Lecce
» Cellulari: dal 12 giugno 4g di Tre a pagamento per tutti, come disattivarlo
» Equitalia cerca avvocati: domande entro il 27 giugno
In evidenza oggi
Vaccini: multe fino a 7.500 euro per i genitori e sospensione della potestàVaccini: multe fino a 7.500 euro per i genitori e sospensione della potestà
Divorzio: carcere per il disoccupato che non versa l'assegno alla exDivorzio: carcere per il disoccupato che non versa l'assegno alla ex
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF