Sei in: Home » Articoli

Istat: Contratti collettivi, retribuzioni contrattuali e conflitti di lavoro

Sulla base di quanto emerge da un comunicato stampa dell'ISTAT alle fine di maggio 2009 "i contratti collettivi nazionali di lavoro in vigore relativamente alla sola parte economica, riguardano l'81,9 per cento degli occupati dipendenti rilevati per il periodo di riferimento degli indici (dicembre 2005); a essi corrisponde una quota del 79,9 per cento del monte retributivo osservato". Nel mese di maggio 2009, si legge nel comunicato, "l'indice delle retribuzioni contrattuali orarie, con base dicembre 2005=100, ha presentato una variazione nulla rispetto al mese precedente e un incremento del 3,0 per cento rispetto maggio 2008. L'aumento registrato nel periodo gennaio-maggio 2009, in confronto al corrispondente periodo dell'anno precedente, è del 3,6 per cento".
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(28/06/2009 - Comunicati)
Le più lette:
» La manovra è legge: tutte le novità punto per punto
» Cani che abbaiano in condominio: Il punto della giurisprudenza
» Legge Pinto: cosa accade ai procedimenti in corso al 1° gennaio 2016?
» Eredità: 10 cose da sapere per una consapevole pianificazione successoria
» Con la depressione si può avere la 104?
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF