Sei in: Home » Articoli

Privacy: più tutela per le vittime di violenza sessuale

Il Garante per la protezione dei dati personali (Newsletter n. 324/2009) ha ribadito che occorre avere una maggiore cura per le vittime di violenza sessuale e che pertanto è vietato diffondere informazioni e dettagli che rendano tali soggetti identificabili. L'Autorità, nel provvedimento, dopo aver richiamato l'attenzione al rispetto del Codice Deontologico dei Giornalisti e alla Normativa sulla Privacy, ha ribadito che i giornalisti possono diffondere dati personali, anche senza il consenso degli interessati, ma sempre nel rispetto dei limiti del diritto di cronaca, in particolare del principio di essenzialità dell'informazione riguardo ai fatti di interesse pubblico.
Tali cautele devono essere maggiormente adottate in situazioni delicate come ad esempio in caso di notizie riguardanti vicende di violenza sessuale e ciò in considerazione della particolare delicatezza del tema e della necessità di tutelare la riservatezza delle persone che sono colpite da così gravi azioni criminose.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(21/06/2009 - Cristina Matricardi)
Le più lette:
» Diritto all'indennità di accompagnamento e Inps: la Cassazione accoglie la domanda
» Telefonia: Vodafone e 3 dovranno rimborsare i clienti
» Tribunale di Milano: i redditi in nero del marito non contano ai fini dell'assegno alla ex
» Avvocati: sanzioni fino a 30mila euro per chi non identifica i clienti
» Il rifiuto della notifica di un atto giudiziario
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF