Sei in: Home » Articoli

Codacons: paradossale vicenda Telecom a Catanzaro

“Il comportamento tenuto da Telecom non è solo assurdo e paradossale, ma arrogante e privo di rispetto anche per la morte e per il dolore dei familiari dello scomparso. E la beffa è che il gestore ha anche ottenuto di recente l'aumento del canone a danno delle famiglie italiane”. Sono queste le parole di commento del Presidente Carlo Rienzi alla paradossale e incredibile vicenda che ha visto come protagonista al negativo la Telecom e come vittime, dei cittadini che in seguito alla morte del loro padre, avevano chiesto il distacco della linea telefonica, intestata al loro genitore. Secondo quanto si apprende dal comunicato stampa, la Telecom, avrebbe risposto che per poter effettuare il distacco della linea telefonica sarebbe stata necessaria un'autocertificazione del titolare del contratto, che nel caso specifico era proprio il deceduto. Proprio la morte di questo soggetto, infatti, aveva fatto venire meno l'esigenza di quella linea telefonica.
Il tutto è avvenuto nel capoluogo calabrese, Catanzaro, dove la società ha inoltre minacciato azioni legali contro i figli del defunto nel caso in cui non avessero provveduto all'invio dell'autocertificazione da parte del padre scomparso. L'associazione ha quindi denunciando la Telecom, rivolgendosi alla Procura della Repubblica, e chiedendo il risarcimento danni in favore dei figli del defunto titolare del contratto Telecom.
(15/04/2009 - Luisa Foti)
Le più lette:
» Reati: ecco tutti quelli che potranno essere estinti
» Riforma giudici di pace: le nuove competenze punto per punto
» Indennità di accompagnamento: la decorrenza del diritto alla prestazione
» Indennizzo diretto e carrozzerie non convenzionate: se la compagnia decurta il risarcimento applicando la penale, il giudice la condanna al residuo
» Tasso di mora usurario: conversione del mutuo oneroso in gratuito
In evidenza oggi
Cellulare alla guida: via la patente da subito e multe fino a 2.500 euro. Le novità in arrivoCellulare alla guida: via la patente da subito e multe fino a 2.500 euro. Le novità in arrivo
Sinistri stradali: l'auto va riparata integralmente anche se il danno supera il valore di mercatoSinistri stradali: l'auto va riparata integralmente anche se il danno supera il valore di mercato
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF