Sei in: Home » Articoli

Cassazione: linea dura contro le mamme pusher

Giro di vite della Cassazione contro le mamme che coinvolgono i figli nel trasporto di sostanze stupefacenti. La linea dura viene dala Cassazione che ha confermato gli arresti domiciliari nei confronti di una donna sorpresa a trasportare 2 chili e 700 grammi di eroina in auto insieme ai due figli di 5 e 7 anni. La misura cautelare era stata già disposta dal Gip e confermata dal Tribunale del Riesame. La donna si è rivolta alla Suprema Corte lamentando l'eccessiva severità della pena essendo lei incensurata ma la sesta Sezione penale (sentenza 14928/2009) ha respinto il ricorso sottolineando che l'applicazione della pena della detenzione domiciliare "sebbene fosse incensurata" risulta legitima perchè la donna "ha dimostrato una indubbia spregiudicatezza nell'organizzare o, quanto meno, nel prestarsi ad effettuare un trasporto di un ragguardevole quantitativo di eroina coinvolgendo di fatto i due bambini di 5 e 7 anni, al precipuo fine di ottenere una possibile copertura in caso di controlli predisposti lungo il tragitto dalle forze dell'ordine".
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(12/04/2009 - Roberto Cataldi)
Le più lette:
» Avvocati: la pennichella può aiutare a vincere le cause
» Telecamere negli ospizi: approvata la prima legge regionale
» Avvocati: abolire i contributi obbligatori alla Cassa
» Milleproroghe: approvate le norme sugli avvocati
» Avvocati: via libera alla rottamazione dei debiti con la Cassa
In evidenza oggi.
Avvocati: abolire i contributi obbligatori alla Cassa
Biotestamento: arriva il diritto alla sedazione profonda?
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF