Sei in: Home » Articoli

Cassazione: intercettazioni con ascolto remotizzato? Sono lecite

La Seconda Sezione Penale della Corte di Cassazione (Sent. n. 8578/2009) ha stabilito che sono utilizzabili le intercettazioni, con ascolto remotizzato, scaricate su dvd presso gli uffici della polizia giudiziaria. La Corte ha quindi ribadito che sono legittime e utilizzabili le intercettazioni nel caso in cui “le operazioni di ascolto avvengano in luogo diverso da quello in cui sono eseguite la captazione e la registrazione delle conversazioni, atteso che l'art. 268, co. 3, c.p.p. si limita a disporre che le operazioni di intercettazione vengano effettuate presso gli uffici della Procura della Repubblica, ma in alcun modo vieta che l'ascolto delle conversazioni possa avvenire, ove gli strumenti tecnici disponibili lo consentano, anche in un altro luogo”.
Gli Ermellini hanno poi aggiunto che “l'attività di ‘redazione del verbale' delle operazioni intercettate con la contestuale sommaria trascrizione del contenuto delle conversazioni intercettate, può, a sua volta, essere effettuata negli uffici della P.G. anche quando l'indagine venga condotta mediante impianti installati nei locali della Procura della Repubblica, posto che l'art. 268 c.p.p., nei primi due commi, distingue nettamente l'esecuzione delle operazioni dalla relativa verbalizzazione, e, nel comma successivo, prescrive uno speciale provvedimento del P.M. nella ricorrenza di determinati presupposti, solo quando le ‘operazioni' – e non altre attività – debbano essere svolte in locali non pertinenti alla Procura stessa […]. In alcuna parte della norma si vieta però che l'ascolto delle conversazioni possa essere effettuato, ove gli strumenti tecnici disponibili lo consentano, anche in un altro luogo eventualmente più prossimo alla località dove viene posta in essere la condotta criminosa per consentire un più agevole e rapido intervento, dovendo anzi considerarsi l'evidente opportunità di istituire un collegamento diretto ed immediato tra l'autorità di P.G. che segue l'indagine e gli sviluppi delle intercettazioni in atto”.
(06/03/2009 - Avv.Cristina Matricardi)
Le più lette:
» Incidenti stradali: addio ai testimoni di comodo
» Avvocati: quali sanzioni in caso di mancato preventivo?
» Niente avvocati esterni per l'Agenzia Entrate Riscossione
» Avvocati contro la violenza sulle donne: il progetto Travaw
» Video e foto sui social all'insaputa di chi è ripreso? Ora si rischia il carcere
In evidenza oggi
Divorzio: niente assegno per chi guadagna più di mille euroDivorzio: niente assegno per chi guadagna più di mille euro
Video e foto sui social all'insaputa di chi è ripreso? Ora si rischia il carcereVideo e foto sui social all'insaputa di chi è ripreso? Ora si rischia il carcere
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF