Sei in: Home » Articoli

Ministero Istruzione: novitÓ per i libri scolastici

Il Ministero dell'Istruzione, dell'UniversitÓ e della Ricerca ha reso noto di aver emanato una circolare bella quale ha chiarito aspetti importanti circa i libri scolastici tra cui il contenimento dei costi, zainetti meno pesanti e libri scaricabili da internet. Nella circolare si Ŕ quindi chiarito che, accanto ai tradizionali libri a stampa, le scuole potranno scegliere testi scaricabili da Internet in tutto o soltanto in parte. Inoltre, la scelta dei libri di testo non potrÓ essere cambiata ogni anno ma deve essere mantenuta per almeno 5 anni nella scuola primaria e 6 anni in quella secondaria. Naturalmente, Ŕ stata fatta salva la possibilitÓ per gli Editori di integrare, se necessario, i libri di testo con appendici di aggiornamento. Infine, per limitare al massimo la spesa a carico delle famiglie, le scuole potranno continuare a ricorrere al comodato d'uso gratuito e al noleggio dei testi scolastici. L'adozione dei testi, che le scuole renderanno pubbliche, dovranno essere effettuate entro il 15 aprile 2009 per le classi di scuola secondaria di I grado (scuole medie) ed entro la fine di maggio 2009 per tutte le classi di scuola primaria (scuola elementare) e secondaria di II grado (scuola superiore). Per tutte le classi in cui sono presenti alunni con disabilitÓ visiva, invece, le adozioni dovranno essere effettuate entro il 31 marzo 2009.
La circolare, infine, evidenzia che i libri di testo sono gratuiti per tutti gli alunni delle scuole elementari e vengono forniti attraverso la consegna di cedole librarie e che, per gli studenti delle scuole medie e dei primi due anni delle scuole superiori appartenenti a famiglie meno abbienti, Ŕ possibile richiedere borse di studio e rimborsi parziali della spesa sostenuta per l'acquisto dei libri.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(22/02/2009 - Cristina Matricardi)
Le pi¨ lette:
» La manovra Ŕ legge: tutte le novitÓ punto per punto
» Cani che abbaiano in condominio: Il punto della giurisprudenza
» Cassazione: la clausola claims made non Ŕ vessatoria
» Legge Pinto: cosa accade ai procedimenti in corso al 1░ gennaio 2016?
» I compensi per l'atto di precetto con tabella e strumento di calcolo online
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF