Sei in: Home » Articoli

Cassazione: eccessivo arrestare vigilini scansafatiche

La Corte di Cassazione mette un freno agli arresti facili dichiarando che risulta eccessivo condurre in arresto degli ausiliari del traffico per il solo fatto che durante l'orario di servizio sono stati trovati inattivi e a chiacchierare tra loro. La Corte di Cassazione si è occupata del caso di tre vigilini della Capitale accusati di truffa aggravata e tratti in arresto perché ''dopo aver preso servizio si distraevano per alcune ore restando inattivi all'interno dell'auto loro assegnata e infine si recavano a cena in un ristorante''. Dopo il provvedimento restrittivo i tre ausiliari del traffico si sono rivolti alla Corte e i Giudici di Piazza Cavour (sentenza 6098/2009) hanno dato loro ragione evidenziando che ''in tema di arresto facoltativo in flagranza detto arresto è consentito solo se la misura è giustificata dalla gravità del fatto o dalla pericolosità del soggetto desunta dalla sua personalità o dalle circostanze del fatto''.
(12/02/2009 - Roberto Cataldi)
Le più lette:
» Trasferimento ex legge 104: l'istanza di cambio incarico non può essere trascurata dall'amministrazione
» Caregiver: in arrivo fino a 1.900 euro per chi assiste un familiare disabile
» Assicurazione avvocati: al via il countdown per l'obbligo di polizza
» Codice della strada: al via le multe europee
» Tabelle millesimali condominio: la Cassazione fa il ripasso
In evidenza oggi
Avvocato: niente responsabilità per il solo fatto di aver commesso un erroreAvvocato: niente responsabilità per il solo fatto di aver commesso un errore
Tabelle millesimali condominio: la Cassazione fa il ripassoTabelle millesimali condominio: la Cassazione fa il ripasso
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF