Sei in: Home » Articoli

Cassazione: criticare ai prodotti del concorrente? Non è diffamazione

La Quinta Sezione Penale della Corte di Cassazione (Sent. 36623/2008) ha stabilito che non è reato (diffamazione) criticare in pubblico i prodotti di un'azienda concorrente. "La propalazione di giudizi negativi sulle merci esitate da un'impresa concorrente - ha precisato la Corte - può, eventualmente, concretare l'illecito di carattere civile di cui all'art. 2598 n. 2) c.c. (ove ne ricorrano i presupposti, sui quale non compete al giudice penale pronunciarsi); ma certamente non si traduce in una lesione della reputazione altrui, ove rimanga assente […] qualsiasi commento che investa l'onestà e la correttezza del concorrente".
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(01/10/2008 - Cristina Matricardi)
Le più lette:
» Mediazione e negoziazione assistita: casi di obbligatorietà e aspetti procedurali
» Avvocato si cancella dall'albo per fare il becchino
» Divorzio: addio definitivo all'assegno se lei convive con un altro
» L'appello incidentale nel processo del lavoro
» Debiti sospesi fino a un anno per chi è in difficoltà
In evidenza oggi.
Divorzio: addio definitivo all'assegno se lei convive con un altro
Avvocato si cancella dall'albo per fare il becchino
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF