Sei in: Home » Articoli

Stop dal Ministero della Salute ai prodotti fitosanitari

Si apprende da un comunicato stampa del Ministero della Salute che, a seguito dell'emanazione di un decreto ministeriale, verranno sospesi a scopo cautelativo i prodotti fitosanitari, sostanze utilizzate in diversi trattamenti agricoli. A seguito del parere negativo della Commissione Consultiva per i Prodotti Fitosanitari, infatti il Ministero della Salute avrebbe ordinato la sospensione per indagare a fondo sui questi composti. Sostanze per lo più tossiche, come neonicotinoidi, thiamethoxan, clothianidin, imidacloprid sono molto diffuse nel mondo dell'agricoltura per proteggere il terreno coltivato da organismi nocivi ed eliminare le piante indesiderate. Dal comunicato stampa del Ministero si apprende la ragione della sospensione cautelativa e cioè capire se il fenomeno della moria delle api e dello spopolamento degli alveari sia o no causato da queste sostanze chimiche. Dopo la sospensione verranno eseguiti altri studi scientifici tutti finalizzati alla tutela del patrimonio apistico attraverso l'analisi comparata di tali composti con altri fattori come le malattie e il clima.
Inoltre, precisa l'on. Francesca Martini, sottosegretario alla salute, gli agricoltori non potranno utilizzare le sementi trattate con i prodotti fitosanitari.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(26/09/2008 - Luisa Foti)
Le più lette:
» Equitalia: chiedere il pagamento rateale non significa ammettere il debito
» Cassazione: non presentarsi all'udienza è remissione tacita di querela
» Stalking bancario: reato anche per l'incaricato dell'agenzia di recupero crediti
» Multe: quali sono i "vizi" che le rendono nulle?
» Risarcimento danni: in arrivo le tabelle uniche nazionali
In evidenza oggi
Colpo di frusta: niente risarcimento senza TacColpo di frusta: niente risarcimento senza Tac
Stalking bancario: reato anche per l'incaricato dell'agenzia di recupero creditiStalking bancario: reato anche per l'incaricato dell'agenzia di recupero crediti
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF