Sei in: Home » Articoli

Francia: condannato chirurgo che sfigurava le sue pazienti

Maxi-risarcimento e quattro anni di reclusione la pena inflitta ad un chirurgo plastico francese che aveva letteralmente sfigurato quasi un centinaio di donne. Il medico che dovrà ora risarcire le vittime con circa mezzo milione di euro era abituato ad operare in ambienti locali di fortuna allestiti a Marsiglia ed in scarse condizioni di igiene. Interventi delicati come quelli al viso o la liposuzione venivano praticati a volte con la sola anestesia locale e ciò nonostante l'ordine dei camici bianchi gli avesse intimato l'alt ai suoi metodi poco ortodossi. Anche se amava considerarsi il "migliore chirurgo al modo" il presidente del Tribunale francese non ha usato mezzi termini nel definire la sua una "medicina da garage [...] spia di un totale disprezzo nei confronti di terzi" ossia delle decine di donne alle quali il chirurgo ha rovinato la vita.
Catturato a Rasas, in Spagna, dopo una fuga durata un mese, il medico (già in precedenza radiato dall'albo) è stato ora condannato ma la sentenza non soddisfa a pieno le vittime. Una di loro, operata per una protesi mammaria ha dichiarato: "Mi aspettavo di piu' ma la cosa piu' importante e' che non possa piu' esercitare la professione una volta uscito di prigione". Il legale del chirurgo ha invece definito la sentenza troppo dura giacché il suo assistito che non esercita più da almeno quattro anni non ha un reddito tale da poter risarcire le vittime con la somma stabilita dal Tribunale.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(09/09/2008 - Roberto Cataldi)
Le più lette:
» Avvocati: redditi sempre più bassi, è allarme
» Canone Rai: chi non vuole pagare nel 2017 deve dichiararlo entro dicembre
» Trenitalia: treni "nascosti" per fare acquistare i viaggi più cari, Antitrust apre istruttoria
» Cassazione: la clausola claims made non è vessatoria
» I compensi per l'atto di precetto con tabella e strumento di calcolo online
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF