Sei in: Home » Articoli

Sicurezza stradale: "BastaUnAttimo", si può ballare senza poi morire sulla strada

La Campagna Nazionale "BastaUnAttimo" che si batte per sensibilizzare i giovani alla sicurezza stradale e per promuovere un comportamento di guida consapevole dei rischi che si corrono sull'asfalto, ha lanciato un nuovo messaggio durante un incontro presso lo stabilimento balneare Piccola Capri a Tor San Lorenzo-Roma. ''Occorre ricordare ai giovani che ci si puo' divertire senza poi incorrere ad inutili pericoli, si puo' ballare senza poi morire sulla strada''. IL portavoce della campagna, Carmelo Lentino afferma che ''Dobbiamo fare in modo di utilizzare tutti i luoghi possibili e tutti gli strumenti per sensibilizzare i giovani ad un guida piu sicura e piu' rispettata della vita altrui. Abbiamo visto che in questi fine settimana molti giovani hanno terminato la loro vita sull'asfalto, tragedie del genere non possono continuare a ripetersi e la musica e' un valido canale per far capire tutto questo, soprattutto ai giovani''. Troppo spesso i giovani seguono uno stile di vita poco incline a considerare che nel mondo esistono delle regole da osservare per rispetto della vita propria e degli altri. Si stima che nel mondo ogni giorno muoiono più di mille giovani a causa di incidenti stradali e che in Italia le stragi sull'asfalto sono la principale causa di morte per chi ha un età inferiore ai 40 anni. L'evento di Tor San Lorenzo spiega Luca Dono, "vuole mettere ancora una volta in risalto la tematica della sicurezza stradale. E' particolare perche' sfrutta una location suggestiva sul mare in un luogo affollatissimo di persone soprattutto ragazzi. Per questo credo sia il luogo adatto per far ascoltare della buona musica e per ricordare ancora una volta ai ragazzi di usare la testa al volante''.

Articoli correlati:
Sicurezza Stradale: troppi morti sulle strade, al più presto una "scatola nera" sulle auto
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(18/08/2008 - Roberto Cataldi)
Le più lette:
» Pensioni pagate in più, l'Inps non può chiedere indietro i soldi
» Avvocati: al via la petizione contro la Cassa forense
» Il padre anziano può regalare il patrimonio agli amici anziché lasciarlo alle figlie
» Divorzio: le tre vie per dirsi addio
» Whatsapp può spiare le chat private: l'allarme degli esperti
In evidenza oggi.
Avvocati: al via la petizione contro la Cassa Forense
Parte da Catania la petizione contro i costi della Cassa Previdenza Forense
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF