Sei in: Home » Articoli

Divorzi: Istat, incremento del 51,4% in 10 anni

Sulla base di quanto rileva l'Istat le separazioni e i divorzi in Italia continuano ad aumentare di anno in anno. Nel 2006 si sono registrate più di 80mila separazioni e quasi 50mila divorzi. Nell'arco di un decennio le separazioni sono aumentate del 39,7% e i divorzi del 51,4%. Analizzando i dati relativi all'anno 2006, sono pari all'85,8% le coppie in cui almeno uno dei coniugi afferma di essere stato assistito da un legale personale o scelto in comune con il coniuge. Diminiusce rispetto all'anno precedente la percentuale di coniugi che dichiarano di non aver usufruito di un avvocato. Una flessione che sembra dovuta all'adeguamento dei tribunali alle modifiche normative introdotte dalla legge 80 del 2005 , che ha disposto l'obbligo dell'assistenza di un difensore anche per le procedure consensuali. In ogni caso le scelte di assistenza legale da parte dei coniugi sono anche influenzate dalle diverse prassi e consuetudini in uso nei tribunali italiani. Spesso, in presenza di minori si fa maggiore ricorso all'assistenza legale con un amumento dei casi in cui entrambi i coniugi dichiarano di essere stati assistiti da un legale scelto individualmente.
Quanto alle tipologie di provvedimenti presi nelle cause di divorzio e separazione assumono particolare rilievo le decisioni relative al mantenimento dei figli, dove è quasi sempre il padre a staccare l'assegno. Nel 94,5% dei casi di separazioni con figli minori e' il padre l'unico soggetto erogatore, 4% sono i casi in cui pagano entrambi i genitori, mentre la madre risulta la sola obbligata nel restante 1,5%. Nei divorzi la situazione non cambia, essendo sempre il papa' a versare il mantenimento della prole (94,4%). Parlando di cifre poi, si è rilevato che nel 2006 l'importo medio mensile del mantenimento dei figli minori e' stato pari a 499,62 euro nelle separazioni e a 441,49 euro nei divorzi. Considerando le oscillazioni che conseguono al numero dei minori, il contributo mensile varia da una media di 414,38 euro nelle separazioni con un minore affidato a 753,99 euro nelle separazioni con almeno tre figli minori. Questi dati poi andrebbero integrati in considerazione delle domande di revisione. Nel corso del 2006 i tribunali hanno infatti ricevuto ben 11.167 nuove richieste di revisione delle condizioni di separazione e divorzio.
(11/08/2008 - Roberto Cataldi)
Le più lette:
» Avvocati e professionisti: è nata la prima polizza a tutela delle parcelle
» In arrivo gli sportelli di prossimità, dove non ci sono più i tribunali
» Separazione: addebito al marito per l'amicizia intima che fa sospettare il tradimento
» Trasferimento di strumenti finanziari come ipotesi di donazione diretta ad esecuzione indiretta
» Pensioni: riscatto gratis laurea legato al merito
In evidenza oggi
Unioni civili: sono famiglie a tutti gli effetti, sì alla stepchild adoptionUnioni civili: sono famiglie a tutti gli effetti, sì alla stepchild adoption
Le chat su WhatsApp valgono come provaLe chat su WhatsApp valgono come prova
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF