Sei in: Home » Articoli

Appalto: decorrenza del termine per la denuncia dei difetti

Il termine annuale per la denuncia dei vizi dell?opera all?appaltatore, previsto dall'art. 1669 c.c. (Rovina e difetti di cose immobili) non decorre da quando il committente ha compiuto la constatazione obiettiva dei vizi stessi, ma dal momento in cui ha conseguito "un apprezzabile grado di conoscenza del nesso causale tra i vizi e l'imperfetta esecuzione dell'opera". Lo ha stabilito la Corte di Cassazione (Sentenza n. 16008/2002) precisando peraltro che l?indagine su tale conoscenza "si risolve in un apprezzamento di fatto riservato al giudice di merito e, come tale, incensurabile in sede di legittimità se sorretto da congrua motivazione".
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(02/01/2003 - Francesca Romanelli)
Le più lette:
» Avvocati: niente contributi minimi alla Cassa né obbligo di iscrizione
» Equitalia: chiedere il pagamento rateale non significa ammettere il debito
» Divorzio: arrivano gli hotel che aiutano le coppie a lasciarsi
» Multe: quali sono i "vizi" che le rendono nulle?
» Accesso agli atti: dalla legge 241 alla riforma Madia
In evidenza oggi
Colpo di frusta: niente risarcimento senza TacColpo di frusta: niente risarcimento senza Tac
Gratuito patrocinio: onorari più alti per gli avvocatiGratuito patrocinio: onorari più alti per gli avvocati
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF