Sei in: Home » Articoli

Dipendenti studi professionali: previsti aumenti con il rinnovo del contratto

Lo scorso 16 luglio è stata siglata un'ipotesi dell'accordo per il rinnovo del contratto nazionale dei dipendenti di studi professionali scaduto 10 mesi fa e che sarà valido sino al 2010. Nell'accordo (valido per gli studi professionali e per quelli associati e organizzati in forma societaria) è stato previsto un aumento retributivo (dai 46 euro del quinto livello ai 67 del primo) e un rafforzamento del cd. pacchetto welfare con la possibilità di estendere l'assistenza sanitaria integrativa anche ai dipendenti con contratti precari e ai praticanti, oltre a un incremento del contributo a carico dei datori di lavoro nell'ambito della previdenza integrativa. Inoltre, entro il 1° gennaio del prossimo anno, entrerà in funzione l'Ente bilaterale per la formazione e la contrattazione di secondo livello, finanziato con 4 euro mensili (per 12 mensilità), equamente ripartiti tra dipendente e datore.
Il testo (che dovrà essere sottoposto alle rispettive organizzazioni per essere definitivamente firmato entro la fine di luglio) prevede anche un aumento della retribuzione media di 80 euro mensili (riparametrati al quarto livello), corrisposti in due soluzioni: 50 euro con decorrenza al 1° maggio 2008 e i rimanenti 30 euro dal 1° ottobre (con la retribuzione del mese di luglio, dovranno essere corrisposti gli arretrati dei mesi di maggio, giugno e quattordicesima mensilità con assorbimento delle eventuali indennità già erogate ai dipendenti a titolo di indennità di vacanza contrattuale).
E' stato anche previsto un aumento del contributo a carico del datore di lavoro per la previdenza complementare.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(22/08/2008 - Cristina Matricardi)
Le più lette:
» Multe: quando scadono?
» Avvocati: gli errori che rischiano di ostacolare la carriera
» Lotteria degli scontrini in arrivo
» Catene di Sant'Antonio su Whatsapp: chi c'è dietro e chi ci guadagna
» Papa: ci vuole un "grande coraggio" oggi per sposarsi
In evidenza oggi.
Charlie Hebdo: esercizio del diritto di satira o lesione della dignità delle vittime?
Alcune considerazioni di Gino M.D. Arnone relative al macabro accostamento pietanze-morti sono tuttora valide dopo l'ennesima, ripugnante vignetta del settimanale satirico
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF