Sei in: Home » Articoli
 » Avvocatura

Rubava immagini os in Tribunale, denunciato un avvocato

Un avvocato con la passione per le "foto rubate" stato sorpreso dagli agenti mentre scattava foto os sotto le gonne di chi saliva le scale mobili del palazzo di giustizia di Napoli. Le foto non erano casuali, l'obiettivo del cellulare era puntato proprio sulle scale del Tribunale per inquadrare gonne corte, perizomi o altri generi di slip, giarrettiere e autoreggenti. La strana presenza dell'avvocato alla base delle scale mobili ha insospettito i poliziotti del commissariato di Castelcapuano, che ha sede nel nuovo palazzo di Giustizia al centro direzionale di Napoli. Sono cos iniziati gli appostamenti e gli agenti dopo aver bloccato l'avvocato hanno scoperto che nella memoria del suo telefonino erano custodite decine di foto di donne delle quali non era ripreso il volto ma solo gambe, cosce e fondoschiena.
Anche nella casa del professionista sono state trovate centinaia di foto dello stesso tema e, tra queste, anche le foto di una poliziotta che ha subito annunciato querela. Commentando con un pizzico d'ironia l'insolita vicenda un polizziotto, ha detto che l'avvocato e' di ''larghe vedute'', non avendo una preferenza verso un tipo di donna in particolare: le fotografava tutte, belle e meno belle. Un "vizietto" che gli costata una denuncia per interferenza illecita nella vita privata.
(14/07/2008 - Roberto Cataldi)
Le pi lette:
» Addio ai voucher, arriva il lavoro breve e intermittente liberalizzato
» Appalto: la garanzia per vizi e difformit dell'opera
» Caduta per la strada: quando si pu parlare di insidia
» Avvocati: oggi la manifestazione nazionale a Roma contro la Cassa Forense
» Asili nido: al via il bonus di mille euro
In evidenza oggi
Divorzio: il tradimento non si pu provare direttamente per testiDivorzio: il tradimento non si pu provare direttamente per testi
Avvocati: cos' e come funziona la card per girare in EuropaAvvocati: cos' e come funziona la card per girare in Europa
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF