Sei in: Home » Articoli

Cassazione: controversie in merito consultazioni elettorali? Decidono sempre le Camere

Le Sezioni Unite Civili della Corte di Cassazione (Sent. 915172008) hanno stabilito che "ogni questione concernente le operazioni elettorali, ivi comprese quelle relativa all'ammissione delle liste, compete in via esclusiva al giudizio di […] Camere, restando così preclusa qualsivoglia possibilità di intervento in proposito di qualsiasi autorità giudiziaria".
Gli Ermellini hanno infatti precisato che, quanto sopra, è una conseguenza "del principio di autodichia delle Camere, espresso dall'art. 66 cost.". Infine le Sezioni Unite hanno evidenziato che "né il giudice amministrativo né il giudice ordinario sono dotati di giurisdizione in ordine alla controversia di cui si tratta, ed in tal senso può parlarsi di difetto assoluto di giurisdizione" e che "la circostanza che la tutela giurisdizionale competa ad un organo speciale, quale è la giunta parlamentare, non implica un inammissibile vuoto di tutela, quantunque comporti il differimento della tutela medesima ad un momento successivo alla conclusione della consultazione elettorale (essendo evidentemente la giunta parlamentare competente quella espressa dalla Camera del Parlamento eletto), in coerenza del resto con le medesime indifferibili esigenze di speditezza del procedimento elettorale che l'art. 61 cost. postula e delle quali si è già prima avuto modo di parlare: esigenze che non sarebbe agevole – e talvolta sarebbe anzi del tutto impossibile – conciliare con una forma compiuta di tutela giurisdizionale preventiva idonea a metter capo ad una pronuncia definitiva".
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(11/08/2008 - Cristina Matricardi)
Le più lette:
» Telefonia: Vodafone e 3 dovranno rimborsare i clienti
» Avvocati: sanzioni fino a 30mila euro per chi non identifica i clienti
» Tribunale di Milano: i redditi in nero del marito non contano ai fini dell'assegno alla ex
» Avvocati: redditi sempre più bassi, è allarme
» Canone Rai: chi non vuole pagare nel 2017 deve dichiararlo entro dicembre
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF