Sei in: Home » Articoli

Privacy: aziende raccolgono dati sensibili dei clienti? Non possono conservarli a tempo indeterminato

Il Garante per la protezione dei dati sensibili (provvedimento n. 320 del 1 luglio 2008) ha stabilito che le aziende che raccolgono dati sensibili dei loro clienti (anche solo di quelli potenziali), non possono conservarli a tempo indeterminato.
Nel provvedimento, il Garante, ha ribadito che i dati personali non possono essere conservati per un periodo superiore a quello necessario per il perseguimento dello scopo per i quale essi vengono raccolti e utilizzati e che, comunque, i dati raccolti non possono essere conservati a tempo indefinito.
Infine, l'Autorità ha precisato che per utilizzare i dati a fini di marketing occorre l'espresso e chiaro consenso del cliente.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(11/07/2008 - Cristina Matricardi)
Le più lette:
» Il reato di violenza privata
» Cassazione: non presentarsi all'udienza è remissione tacita di querela
» Stalking bancario: reato anche per l'incaricato dell'agenzia di recupero crediti
» Niente stupro se la vittima dice basta ma non urla
» Risarcimento danni: in arrivo le tabelle uniche nazionali
In evidenza oggi
Omicidio stradale: arriva una nuova riformaOmicidio stradale: arriva una nuova riforma
Se Equitalia sbaglia paga spese e danniSe Equitalia sbaglia paga spese e danni
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF