Sei in: Home » Articoli

La responsabilita' solidale in materia di versamento delle ritenute fiscali e dei contributi previdenziali e assicurativi obbligatori

Attraverso l'art. 35 del decreto - legge n° 223 del 4.7.2006 (cd. “decreto Bersani”) convertito poi, con modifiche, in legge n° 248 del 4.8.2006 il legislatore ha inteso delineare una tracciabilità del percorso che lega, in ordine alla responsabilità, le tre figure attorno alle quali si imperniano i rapporti di appalto e subappalto: il committente, l'appaltatore e il subappaltatore. Il comma 28 del citato articolo stabilisce la solidarietà passiva tra appaltatore e subappaltatore, a favore dei dipendenti del subappaltatore, in ordine al versamento delle ritenute fiscali sui redditi di lavoro dipendente e del versamento dei contributi previdenziali e assicurativi per gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali a cui e' tenuto il subappaltatore. Il successivo comma 29, invece, disegna una impalcatura procedurale in forza della quale l'appaltatore è esonerato dalla responsabilità solidale allorquando, prima di pagare al subappaltatore il compenso concernente l'opera, la fornitura o il servizio affidati, acquisisce da quest'ultimo la documentazione comprovante gli adempimenti connessi con le prestazioni di lavoro dipendente descritti al paragrafo precedente e ne verifica la correttezza. Appare palese l'intento del legislatore: da un lato si rafforzano le garanzie in favore dei lavoratori del subappaltatore; dall'altro si rende parte attiva l'appaltatore il quale, al fine di scongiurare un suo coinvolgimento nei debiti...
di Luigi Damiano - Responsabile del Servizio Ispezione del lavoro presso la Direzione Provinciale del lavoro di Perugia
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(24/06/2008 - www.laprevidenza.it)
Le più lette:
» Avvocati: fino a mille euro per ogni figlio
» Quali beni non possono essere pignorati?
» Giovani avvocati: fino a tremila euro per master e titoli
» Anatocismo: cacciato dalla porta, torna dalla finestra
» Condominio: per la telecamera sulle parti comuni l'unanimità non serve
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF