Sei in: Home » Articoli

Certificazione per un solo giorno di malattia

Recentemente gli uffici della Pubblica Amministrazione sono stati scossi dalla Direttiva n. 8/2007 che ha preteso il rispetto di una disposizione di dubbia genesi, riguardo l'obbligo per il pubblico dipendente di presentare la certificazione medica anche per un solo giorno di malattia. Da più parti i dipendenti pubblici hanno contestato la direttiva che in questa sede sarà oggetto di critica e di disamina giuridica. Il punto che ci interessa si trova al paragrafo 4, co. 1 dove si legge: "I dirigenti delle amministrazioni destinatarie della presente direttiva sono tenuti ad assicurare il rispetto, da parte dei dipendenti assenti per ragioni di salute, delle prescrizioni contrattuali in tema di produzione dei certificati medici". Al comma 2 la direttiva si contraddice palesemente in più punti affermando che "Con riferimento alle assenze di un solo giorno lavorativo, per ragioni di salute, si precisa che l'amministrazione è comunque tenuta a pretendere la produzione della certificazione sanitaria, sussistendo, come riconosciuto dalla giurisprudenza, il potere di verificare la legittimità delle cause di assenza del dipendente dal servizio, a fortiori per le assenze brevi per malattia che, per la loro imprevedibilità, sfuggono al controllo dell'amministrazione..
(Dott. Mauro Di Fresco)

Condizioni per l'utilizzo di questo materiale


Articolo del Dott. Mauro Di Fresco - Responsabile sezione Diritto Sanitario
(12/06/2008 - Laprevidenza.it)
Le più lette:
» Trattamento fine rapporto: il calcolo online e il calcolo manuale
» La domanda riconvenzionale nel giudizio ordinario
» Strisce blu, sosta gratis se non c'è il bancomat: ecco il testo della sentenza e l'intervista allo studio legale che ha vinto la causa
» Avvocati di strada: è boom di richieste per i legali gratuiti
» Avvocati: cos'è e come funziona la card per girare in Europa
In evidenza oggi
Carta d'identità elettronica: al via da oggiCarta d'identità elettronica: al via da oggi
Contratti luce: se il consenso del cliente è "estorto" si torna al vecchio fornitoreContratti luce: se il consenso del cliente è "estorto" si torna al vecchio fornitore
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF