Sei in: Home » Articoli

Notifiche a società a mezzo posta: valide anche se consegnate a incaricato provvisorio

La Sezione Lavoro della Corte di Cassazione (Sent. 7466/02) ha stabilito che sono valide le notifiche effettuate alle società a mezzo del servizio postale anche se la consegna viene fatta nelle mani di chi non ha un rapporto di lavoro stabile con la società stessa ed abbia solo avuto un incarico informale e provvisorio di ricevere le notifiche. I Giudici della Corte hanno così ritenuto valida la notifica fatta a un società, mediante consegna a una persona che si era recata presso l?Ufficio Postale, munita dell?avviso di deposito rilasciatogli dall?Agente Postale che non era riuscito a effettuare la consegna presso la sede sociale.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(08/12/2002 - Cristina Matricardi)
Le più lette:
» Equitalia: chiedere il pagamento rateale non significa ammettere il debito
» Cassazione: non presentarsi all'udienza è remissione tacita di querela
» Stalking bancario: reato anche per l'incaricato dell'agenzia di recupero crediti
» Multe: quali sono i "vizi" che le rendono nulle?
» Risarcimento danni: in arrivo le tabelle uniche nazionali
In evidenza oggi
Colpo di frusta: niente risarcimento senza TacColpo di frusta: niente risarcimento senza Tac
Stalking bancario: reato anche per l'incaricato dell'agenzia di recupero creditiStalking bancario: reato anche per l'incaricato dell'agenzia di recupero crediti
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF