Sei in: Home » Articoli

Non rientrano nel diritto di sopraelevazione le traformazioni del tetto che lo sottraggono alla sua destinazione comune.

Si ha esercizio del diritto di sopraelevazione, secondo la nozione di cui all'art. 1127 c.c., in quei casi in cui il proprietario dell'ultimo piano dell'edificio condominiale costruisca nuovi piani o nuove fabbriche ovvero trasformi locali preesistenti aumentandone le superfici e le volumetrie. Non rientrano nell'esercizio di tale diritto le trasformazione del tetto che sottraggono il bene comune alla sua destinazione in favore degli altri condomini per attrarlo nell'uso esclusivo del singolo condomino, proprietario dell'ultimo piano(Cfr. Cass. n. 1737/2005; Cass. n. 4466/1997).Tali interventi sfuggono....leggi tutto....Consulenza legale
Visualizza il testo integrale della sentenza su MioLegale.it
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(25/03/2008 - www.miolegale.it)
Le pił lette:
» Avvocati: fino a mille euro per ogni figlio
» Quali beni non possono essere pignorati?
» Giovani avvocati: fino a tremila euro per master e titoli
» Anatocismo: cacciato dalla porta, torna dalla finestra
» Condominio: per la telecamera sulle parti comuni l'unanimitą non serve
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF