Sei in: Home » Articoli

Risarcibile il danno morale all'assegnatario di una casa popolare se il Comune ritarda oltremodo la consegna dell'alloggio.

Oltre dieci anni di attesa senza essere immesso nella materiale disponibilità dell'alloggio popolare sono valsi al legittimo asegnatario il diritto a vedersi risarcito non solo il danno patrimoniale (costituito dai canoni pagati fino all'assegnazione provvisoria) ma anche quello non patrimoniale, in quanto correlato a violazioni di diritti costituzionalmente garantiti. Nell'inerzia del Comune, che non ha prontamente agito per lo sgombero dell'alloggio illegittimamente occupato da altri ma inspiegabilmente ha lasciato che trascorressero ben due lustri, è stata ravvisata la colpa posta a fondamento della responsabilità extracontrattuale ex art. 2043 c.c. Quanto alla risarcibilità del danno la S.C. si è richiamata al consolidato principio per cui:....leggi tutto....Consulenza legale
Visualizza il testo integrale della sentenza su MioLegale.it
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(20/03/2008 - www.miolegale.it)
Le più lette:
» Pensioni pagate in più, l'Inps non può chiedere indietro i soldi
» Avvocati: al via la petizione contro la Cassa forense
» Il padre anziano può regalare il patrimonio agli amici anziché lasciarlo alle figlie
» Divorzio: le tre vie per dirsi addio
» Whatsapp può spiare le chat private: l'allarme degli esperti
In evidenza oggi.
Avvocati: al via la petizione contro la Cassa Forense
Parte da Catania la petizione contro i costi della Cassa Previdenza Forense
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF