Sei in: Home » Articoli

Senato: approvato definitivamente il decreto milleproroghe

Lo scorso 27 febbraio il Senato ha definitivamente approvato il decreto milleproroghe (Ddl Senato 2013) che pertanto è divenuto legge e attende ora di essere pubblicato in Gazzetta Ufficiale.
Tra le tante proroghe, nel provvedimento è stabilita la proroga del termine di un anno degli organismi in scadenza operanti nel settore delle attività culturali, dei Presidenti e dei Consigli di vigilanza dell'INPS, INAIL, INPDAP e IPSEMA fino alla scadenza dei rispettivi CdA alla proroga fino al 31 dicembre 2009 dei rapporti a tempo determinato del personale medico del Ministero della salute, la proroga fino al 31 dicembre 2009 del termine relativo alle procedure concorsuali del Ministero delle finanze alla proroga di sei mesi delle funzioni dei giudici onorari e dei vice procuratori onorari, la proroga di sei mesi per l'entrata in vigore delle disposizioni in materia di limitazioni alla guida per i neopatentati alla proroga di un anno per gli incentivi per la rottamazione di veicoli usati, alla proroga di una anno, della riduzione dell'accisa sul gas per uso industriale ecc.
Nella legge è poi stabilito che, in materia di rottamazione, oltre agli incentivi per le auto Euro 2 o inferiori, immatricolate prima del 1997, arriva il bonus alla rottamazione per i mezzi a due ruote di piccola cilindrata e in caso di acquisto di un motociclo fino a 400 centimetri cubici Euro 3 si potranno rottamare motocicli o ciclomotori Euro 0, ottenendo un contributo di euro 300 e l'esenzione dalle tasse automobilistiche per un anno.
Leggi il provvedimento
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(04/03/2008 - Cristina Matricardi)
Le più lette:
» Avvocati: fino a mille euro per ogni figlio
» Quali beni non possono essere pignorati?
» Giovani avvocati: fino a tremila euro per master e titoli
» Anatocismo: cacciato dalla porta, torna dalla finestra
» Condominio: per la telecamera sulle parti comuni l'unanimità non serve
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF