Sei in: Home » Articoli

Beni mobili da iscriversi nei pubblici registri: conseguenze in caso di mancata iscrizione

Quando un bene mobile soggetto all?iscrizione nei pubblici registri (ad esempio un autovettura) non è stato ancora iscritto, può essere acquistato da parte del possessore di buona fede secondo le modalità di cui all'art. 1153 cod. civ., senza che la mancanza dei documenti necessari alla sua utilizzazione possa influire sulla buona fede dell'acquisto. Lo ha stabilito la Terza Sezione Civile della Corte di Cassazione (sent. n. 15810 dell?11.11.02), precisando che tali documenti, ?essendo preordinati a consentire l'utilizzazione ordinaria del bene (nella specie, documenti di circolazione), si pongono, rispetto a quest'ultimo, in rapporto di complementarietà funzionale, costituendone, per l'effetto, pertinenze che, ai sensi dell'art. 818 c.c., vengono "ipso facto" acquistate dal proprietario della cosa principale?.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(02/12/2002 - Marina Demaria)
Le più lette:
» Pensioni pagate in più, l'Inps non può chiedere indietro i soldi
» Avvocati: al via la petizione contro la Cassa forense
» In bus senza biglietto: non scendere è reato
» Casalinga quarantenne: sì al mantenimento anche se in grado di lavorare
» Il padre anziano può regalare il patrimonio agli amici anziché lasciarlo alle figlie
In evidenza oggi.
Avvocati: al via la petizione contro la Cassa Forense
Parte da Catania la petizione contro i costi della Cassa Previdenza Forense
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF