Sei in: Home » Articoli

Cassazione: immigrato si sposa? Le nozze non lo salvano dall'espulsione

Il matrimonio non impedisce all'immigrato l'espulsione intimata con ordine dal Questore. Lo ha stabilito la Prima Sezione Penale della Corte di Cassazione (Sentenza n. 6605/2008) con la quale ha precisato che il matrimonio non rientra tra i motivi di 'discriminazione razziale' tale da giustificare l'inottemperanza all'ordine.
Con questa decisione gli Ermellini hanno annullato la decisione di un Giudice che aveva assolto un immigrato 'reo' di non aver rispettato l'ordine di allontanamento del Questore e ciò per il fatto che si era sposato dopo sei mesi dal suddetto ordine.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(13/02/2008 - Cristina Matricardi)
Le più lette:
» Avvocati: la pennichella può aiutare a vincere le cause
» Telecamere negli ospizi: approvata la prima legge regionale
» Avvocati: abolire i contributi obbligatori alla Cassa
» Milleproroghe: approvate le norme sugli avvocati
» Avvocati: via libera alla rottamazione dei debiti con la Cassa
In evidenza oggi.
Avvocati: abolire i contributi obbligatori alla Cassa
Biotestamento: arriva il diritto alla sedazione profonda?
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF