Sei in: Home » Articoli

Mobbing e straining nel rapporto di lavoro

MOBBING E STRAINING NEL RAPPORTO DI LAVORO Cosa sono, come riconoscerli, come reagire, come tutelarsi GUIDA TEORICO-PRATICA SUL DISAGIO LAVORATIVO La guida indirizza il lettore a riconoscere i fenomeni di mobbing e di straining fornendo un'articolata disamina dei diversi strumenti di tutela contro di essi - con rimandi diretti alla normativa giuridica e contrattuale di tutela - e chiarendo i ruoli del sindacato, del medico e del rappresentante dei lavoratori per la sicurezza. Completano il volume trenta tavole sinottiche di grande chiarezza e utilitą. Collana Manuali, Pagine 304, Prezzo 15,00 Il codice civile e le leggi sul lavoro, oltre al mobbing, fanno riferimento specifico al cosiddetto straining. Il termine, derivato dall'inglese, significa «mettere sotto pressione»; il fenomeno č similare ma distinto dal mobbing. Gli aggressori, o strainers, possono essere esclusivamente il datore di lavoro e i superiori gerarchici.
Le azioni tipiche dello straining sono spesso le stesse del mobbing, di regola non ad alto contenuto vessatorio o persecutorio ma piuttosto orientate a determinare discriminazione creando situazioni di stress forzato nel posto di lavoro. Si tratta soprattutto di isolamento sistematico e di cambiamento di mansioni, con il ricorso, in particolare, all'assegnazione a mansioni «prive di contenuto» o «irrilevanti»; al demansionamento; al confinamento in postazioni lavorative isolate, alla sottrazione degli strumenti di lavoro. Consiste sempre in una sola azione, ma con efficacia ed effetti perduranti. Lo straining č sanzionato da norme che consentono una difesa pił puntuale degli specifici diritti lesi dei lavoratori. Č inoltre regolato dagli stessi strumenti normativi applicabili anche al mobbing. La guida indirizza in primo luogo il lettore a riconoscere i fenomeni di mobbing e di straining, fornendo poi un'articolata disamina dei diversi strumenti di tutela contro di essi.
ediesse
(06/02/2008 - Ediesseonline.it)
Le pił lette:
» Multa di 3mila euro per gli avvocati che non "denunciano" il cliente sospetto
» Pensioni: allo studio lo sconto di tre anni per l'uscita anticipata delle donne
» Per amici e parenti l'avvocato puņ anche lavorare gratis
» Ciclisti: arriva il divieto di sorpasso a meno di 1,5 metri
» Separazione: va mantenuta la ex disoccupata anche se puņ trovarsi un lavoro
In evidenza oggi
Divorzio: addio all'assegno alla moglie che va a stare con un altroDivorzio: addio all'assegno alla moglie che va a stare con un altro
Come si redige il ricorso per Cassazione? La "road map" in una sentenza della Suprema CorteCome si redige il ricorso per Cassazione? La "road map" in una sentenza della Suprema Corte
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF