Sei in: Home » Articoli

Garante Privacy: maggior rispetto per i clienti in mora

L?Autorità Garante per la protezione dei dati personali (newsletter dello scorso 18 novembre) ha reso note le nuove regole dettate per la tutela dei consumatori nei rapporti con banche e finanziarie quando chiedono o ottengono prestiti, mutui, particolari carte di credito e finanziamenti anche per acquisti rateali. In particolare, si stabilisce che la segnalazione dei clienti morosi alle banche dati delle centrali rischi andrà fatta solo per ritardi e morosità di più mesi o più rate. E' prevista inoltre: la conservazione dei dati dei cosiddetti "cattivi pagatori" per periodi più brevi e ragionevoli; la cancellazione delle informazioni relative a richieste di finanziamento non accolte o ritirate dagli interessati; un?informativa dettagliata ai clienti sull'utilizzo dei loro dati; la tempestività e la completezza dei riscontri forniti alle richieste degli interessati di accesso, modifica o cancellazione dei dati che li riguardano.
Infine, è fatto divieto di utilizzare i dati personali presenti nelle centrali rischi per scopi estranei all'attività di rilascio o di gestione dei finanziamenti, ad esempio per scopi di marketing.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(23/11/2002 - Marina Demaria)
Le più lette:
» Multe: quando scadono?
» Avvocati: gli errori che rischiano di ostacolare la carriera
» Lotteria degli scontrini in arrivo
» Catene di Sant'Antonio su Whatsapp: chi c'è dietro e chi ci guadagna
» Papa: ci vuole un "grande coraggio" oggi per sposarsi
In evidenza oggi.
Charlie Hebdo: esercizio del diritto di satira o lesione della dignità delle vittime?
Alcune considerazioni di Gino M.D. Arnone relative al macabro accostamento pietanze-morti sono tuttora valide dopo l'ennesima, ripugnante vignetta del settimanale satirico
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF