Sei in: Home » Articoli

Università: per l'accesso conteranno bravura e curriculum scolastico

D'ora in avanti anche il curriculum delle scuole superiori potrà considerarsi determinante per accedere all'università. Si cercherà dunque di premiare i meritevoli piuttosto che i furbi! E' questa in sostanza la finalità del recente provvedimento approvato dal consiglio dei Ministri in base al quale - spiega il MInistro Fioroni - "La maturità non sarà più solo un pezzo di carta ma una porta d'ingresso al proprio futuro e finalmente gli studi delle superiori avranno un loro peso specifico: non saranno più a valutazione zero come accadeva fino ad oggi ma garantiranno fino a 25 punti che varranno per l'accesso alle facoltà universitarie a numero chiuso, e sono proprio i 25 punti che possono fare la differenza tra chi entra e chi resta fuori. Per la prima volta il curriculum delle scuole superiori sarà determinante per il proseguimento degli studi all'università e i quiz universitari dovranno tenere conto dei programmi delle superiori. Credo che si possa parlare di una vera e propria svolta per la scuola superiore”. Per accedere ai corsi universitari a numero programmato i punteggi saranno assegnati in parte sulla base dei risultati dei test di ingresso mentre un determinato numero di punti (25) sarà assegnato a quegli studenti che hanno conseguito risultati di eccellenza a scuola.
Si terrà conto tra le altre cose della media complessiva che non deve essere inferiore a sette decimi e dei voti ottenuti negli scrutini finali di ciascuno degli ultimi tre anni. Il provvedimento prevede anche la realizzazione di percorsi di orientamento affinché gli studenti arrivino preparati ai corsi di laurea.
(07/01/2008 - Roberto Cataldi)
Le più lette:
» Incidenti stradali: addio ai testimoni di comodo
» Il pignoramento del conto cointestato
» Il perfezionamento della notifica di un atto giudiziario consegnato a persona diversa dal destinatario
» Gli avvocati non crescono più
» Polizza furto auto: condannata la compagnia di assicurazioni che non dà la prova contraria
In evidenza oggi
Divorzio: niente assegno per chi guadagna più di mille euroDivorzio: niente assegno per chi guadagna più di mille euro
Video e foto sui social all'insaputa di chi è ripreso? Ora si rischia il carcereVideo e foto sui social all'insaputa di chi è ripreso? Ora si rischia il carcere
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Divorzio: niente assegno per chi guadagna più di mille euro
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF