Sei in: Home » Articoli

Il licenziamento per giusta causa non è precluso se il lavoratore non ha mai commesso infrazioni

La vicenda ha riguardato un dipendente addetto a sovrintendere all'attività di altri dipendenti, il quale ometteva la stesura di un rapporto a proposito di operazioni compiute da questi ultimi in violazione delle norme del settore. L'Azienda gli irrogava la sanzione del licenziamento che il dipendente impugnava davanti al giudice del lavoro, ma la domanda veniva rigettata. La Corte di Appello, invece, accoglieva l'appello, annullando il licenziamento in quanto sanzione irrogata appariva sproporzionata alla mancanza addebitata. L'Azienda proponeva ricorso per Cassazione.... (Gesuele Bellini)
Corte di Cassazione, sezione lavoro, sentenza n. 25222 del 3 dicembre 2007 - Bellini
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(28/01/2008 - www.laprevidenza.it)

Link correlati:
http://www.laprevidenza.it

Le più lette:
» Avvocati: niente contributi minimi alla Cassa né obbligo di iscrizione
» Stalking: gratuito patrocinio a prescindere dal reddito
» Regime dei minimi: com'era e com'è
» Equitalia: chiedere il pagamento rateale non significa ammettere il debito
» Negoziazione assistita senza notaio: Aiga, ora spazio agli avvocati
In evidenza oggi
Multe: quali sono i "vizi" che le rendono nulle?Multe: quali sono i "vizi" che le rendono nulle?
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF