Sei in: Home » Articoli

Cassazione: il capo è volgare? Rischia la condanna per ingiuria

Il Dirigente di un'impresa che utilizza espressioni volgari per riprendere un proprio subordinato, rischia la condanna penale per ingiuria. Parola di Cassazione.
In particolare, la Corte ha precisato che la critica nei confronti dell'operato scorretto del lavoratore è assolutamente doverosa purché non sconfini nell'insulto o comunque nel dispregio.
Sulla scorta di tali premesse, nel caso di specie, gli Ermellini hanno condannato un dirigente di un'azienda per aver, durante l'orario di lavoro, ripreso l'operato del subordinato utilizzando frasi volgari.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(15/11/2007 - Cristina Matricardi)
Le più lette:
» Avvocati: abolire i contributi obbligatori alla Cassa
» Avvocato si cancella dall'albo per fare il becchino
» Debiti sospesi fino a un anno per chi è in difficoltà
» Lavoro: la pausa caffè non è reato
» Semaforo giallo: quando scatta la multa?
In evidenza oggi.
Terremoto: sospeso il pagamento dei premi assicurativi
Pensione giovani: si pensa a una garanzia dello Stato
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF