Sei in: Home » Articoli

Cassazione: il capo è volgare? Rischia la condanna per ingiuria

Il Dirigente di un'impresa che utilizza espressioni volgari per riprendere un proprio subordinato, rischia la condanna penale per ingiuria. Parola di Cassazione.
In particolare, la Corte ha precisato che la critica nei confronti dell'operato scorretto del lavoratore è assolutamente doverosa purché non sconfini nell'insulto o comunque nel dispregio.
Sulla scorta di tali premesse, nel caso di specie, gli Ermellini hanno condannato un dirigente di un'azienda per aver, durante l'orario di lavoro, ripreso l'operato del subordinato utilizzando frasi volgari.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(15/11/2007 - Cristina Matricardi)
Le più lette:
» Cassazione: il giudice non può mortificare gli avvocati con compensi irrisori
» Il figlio che non aiuta i genitori commette reato
» Diritto all'indennità di accompagnamento e Inps: la Cassazione accoglie la domanda
» Multe e bolli: come si rottamano e cosa si risparmia
» Il rifiuto della notifica di un atto giudiziario
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF