Sei in: Home » Articoli

In libreria: Patrimoni. Strumenti di amministrazione e protezione

Amministrare e proteggere la ricchezza di famiglie e privati rappresenta un compito impegnativo al quale si dedicano sempre più spesso soggetti diversi: il private banker, il commercialista, l'avvocato, l'esperto d'arte, il geometra, l'architetto, l'advisor immobiliare, la società fiduciaria e altre figure professionali sempre più specializzate. Nella sua attività di valorizzazione e tutela dei patrimoni, ciascun operatore deve conoscere tecniche e strumenti di portata internazionale, che abbiano appropriate caratteristiche di regolamentazione anche tributaria. Il trust potrà apparire strumento più adatto ad assicurare la protezione del patrimonio da possibili aggressioni di terzi ma, a differenza del mandato fiduciario, meno controllabile da parte dell'originario costituente. Con l'istituzione di un fondo immobiliare riservato si potrà evitare, all'apertura di una successione, di vedere frazionato il patrimonio immobiliare accumulato in più generazioni e affidarne la gestione a un soggetto competente. Aggiornato alle novità fiscali di inizio 2007, il testo considera l'impatto sui patrimoni di famiglia delle nuove disposizioni in materia di tassazione dei trust, di imposta sulle successioni e donazioni, di tassazione delle società di comodo, di prelievo fiscale sugli immobili con utilizzo dei nuovi strumenti di controllo dell'amministrazione finanziaria, di tassazione degli automezzi a uso privato ma in ambito aziendale.


- Prezzo: € 28.00
- EGEA 2007
- Pagine 267

Acquista on line

Cerca altri libri:



Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(15/11/2007 - Recensione)
Le più lette:
» Diritto all'indennità di accompagnamento e Inps: la Cassazione accoglie la domanda
» Telefonia: Vodafone e 3 dovranno rimborsare i clienti
» Tribunale di Milano: i redditi in nero del marito non contano ai fini dell'assegno alla ex
» Avvocati: sanzioni fino a 30mila euro per chi non identifica i clienti
» Il rifiuto della notifica di un atto giudiziario
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF