Sei in: Home » Articoli

Cassazione: anche i diritti di credito rientrano nella comunione legale tra i coniugi

Precisando che deve ritenersi "superata l'opinione secondo la quale la comunione legale fra i coniugi può riguardare solo diritti reali e non anche i diritti di credito", la Prima Sezione Civile della Corte di Cassazione (Sent. n. 21098/2007), in conformità ai precedenti orientamenti, ha statuito che "i titoli di partecipazione azionaria, così come le quote di fondi di investimento, costituendo componenti patrimoniali aventi un loro valore economico, anche se acquistati con i proventi della propria attività personale nel corso del matrimonio da uno dei coniugi in regime di comunione dei beni, entrano a far parte della comunione legale, se non ricorra una delle eccezioni alla regola generale dell'art. 177 cod.civ., poste dall'art. 179". I giudici della Corte inoltre hanno puntualizzato che "analoga soluzione (…) deve essere adottata per i titoli obbligazionari acquistati da un coniuge con i proventi della propria attività personale. Ciò in correlazione con la ratio della norma, che è quella di far entrare nella comunione, in linea generale e salvo le specifiche eccezioni, ogni tipo di "bene" che ciascun coniuge acquisti nel corso del matrimonio, e tenuto conto che nella realtà economica moderna i valori mobiliari – tra i quali rientrano i titoli obbligazionari – costituiscono una delle forme più diffuse e significative d'investimento della ricchezza".
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(30/10/2007 - Avv.Francesca Romanelli)
Le più lette:
» Ddl salvaciclisti: multe fino a 651 euro per chi sorpassa a meno di un metro e mezzo di distanza
» Catasto: è gratuita la consultazione delle visure
» Negoziazione assistita: sanzione aggiuntiva a chi non risponde all'invito
» Arriva il reato di omicidio di identità
» Omicidio stradale: arriva una nuova riforma
In evidenza oggi
Catasto: è gratuita la consultazione delle visureCatasto: è gratuita la consultazione delle visure
Ddl salvaciclisti: multe fino a 651 euro per chi sorpassa a meno di un metro e mezzo di distanzaDdl salvaciclisti: multe fino a 651 euro per chi sorpassa a meno di un metro e mezzo di distanza
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF