Sei in: Home » Articoli

Certificazione assicurati Inail: nuovi rapporti normativi ed economici con i medici

Il Consiglio di Amministrazione ha approvato l'Accordo tra l'INAIL e le rappresentanze sindacali di categoria per la disciplina dei rapporti normativi ed economici con i medici di famiglia che redigono la certificazione a favore degli assicurati INAIL. Il precedente Accordo, che aveva validità biennale, E' scaduto nel 1994. La mancanza di una regolamentazione sulla materia ha causato comportamenti disomogenei sul territorio: in molti casi i medici hanno richiesto all'assicurato il pagamento diretto dei certificati sulla base di tariffe libero-professionali con conseguente onere dell'Istituto che ha dovuto provvedere al rimborso, ai sensi dell'art.57 della legge n.833 del 1978. E' stata pertanto predisposta una nuova regolamentazione che tenesse conto delle criticità rilevate nel tempo e delle innovazioni normative intervenute.
L'obiettivo prioritario che si è inteso perseguire è quello di pervenire ad una sempre più tempestiva presa in carico dell'assicurato, consentendo così all'Istituto di gestire direttamente attraverso le proprie strutture sanitarie le successive fasi dell'inabilità al lavoro.
Inail, Circolare 18.9.2007 n. 39
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(01/11/2007 - Laprevidenza.it)

Link correlati:
http://www.laprevidenza.it

Le più lette:
» Ddl salvaciclisti: multe fino a 651 euro per chi sorpassa a meno di un metro e mezzo di distanza
» Catasto: è gratuita la consultazione delle visure
» Negoziazione assistita: sanzione aggiuntiva a chi non risponde all'invito
» Arriva il reato di omicidio di identità
» Omicidio stradale: arriva una nuova riforma
In evidenza oggi
PAS: non è una patologia ma un comportamento illecitoPAS: non è una patologia ma un comportamento illecito
Ddl salvaciclisti: multe fino a 651 euro per chi sorpassa a meno di un metro e mezzo di distanzaDdl salvaciclisti: multe fino a 651 euro per chi sorpassa a meno di un metro e mezzo di distanza
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF