Sei in: Home » Articoli

Decreto legge amministrazione giustizia - abrogati tribunali acque

Nel corso del Consiglio dei Ministri dell'8 novembre è stato approvato un un decreto-legge concernente misure urgenti per l?amministrazione della giustizia. Il provvedimento, in particolare, abolisce i tribunali regionali delle acque pubbliche ed il Tribunale superiore delle acque pubbliche (dopo che in relazione a questi era stato presentato un disegno di legge che prevedeva proprio la loro abrogazione), organi giurisdizionali operanti con norme assai datate e, secondo il comunicato del Governo, potenzia la struttura tecnica destinata a supportare l?attività del Governo nell?adempimento degli obblighi comunitari derivanti dall?imminente semestre di presidenza italiana dell?Unione europea; detta nuovi criteri ai fini della corresponsione delle indennità ai giudici di pace in materia penale; reca infine modifiche urgenti per garantire il funzionamento della Giunta speciale per le espropriazioni presso la Corte di appello di Napoli (Consiglio dei Ministri, 8 novembre 2002).
Leggi il comunicato su www.filodiritto.com
(09/11/2002 - Roberto Cataldi)
Le più lette:
» Isee: i Caf sospendono il servizio dal 15 maggio
» Ogni causa è incerta... e l'avvocato non lavora mai gratis
» Carta d'identità elettronica: al via da oggi
» Il dictum della Cassazione: è reato mettere le corna in casa alla moglie!
» Condominio: multe fino a 2mila euro al mese all'amministratore che non comunica i nomi dei morosi
In evidenza oggi
Niente foto dei figli su Facebook: accordo dei genitori davanti al giudiceNiente foto dei figli su Facebook: accordo dei genitori davanti al giudice
RC Auto: vietata la clausola che impone il carrozziereRC Auto: vietata la clausola che impone il carrozziere
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF