Sei in: Home » Articoli

Pubblica Istruzione: al via il progetto "Amico Libro"

Grazie all'accordo tra il Ministero della Pubblica Istruzioni, l'Aie, l'Anci e l'Upi è stato dato il via a un nuovo progetto "Amico Libro" attraverso il quale si vuole promuovere la lettura nelle scuole affinché i lettori di domani, possano imparare ad amare i libri. Al fine di perseguire questo obiettivo a ogni scuola verranno regolati 1.000 euro da spendere per arricchire la propria biblioteca.
Il Presidente dell'Associazione Italiana Editori Federico Motta ha dichiarato che tale progetto "segna una svolta in grado di dare un nuovo impulso alla creazione di biblioteche scolastiche o al loro incremento nelle scuole. Per la prima volta e' davanti a noi l'occasione di una concreta sinergia tra il ministero della Pubblica Istruzione e gli editori da un lato e le province e i comuni dall'altro". Mettendo a disposizione di ogni scuola una somma di 1.000 euro per l'acquisto di libri, spiega Motta, “se ne possono comprare parecchi anche di più se gli editori sostengono l'iniziativa con le migliori condizioni di vendita possibili ed entrando in contatto con le scuole per capirne meglio gli interessi, le propensioni, le aspettative".
Con tale progetto, conclude Motta, dobbiamo sperare che l'Italia si sia messa sulla strada giusta per "arginare il triste primato europeo di non prevedere istituzionalmente ne' biblioteche, ne' la figura professionale del bibliotecario scolastico. Un accordo necessario se si pensa che oggi e' di soli 3,31 euro l'investimento annuo per studente delle scuole per acquisto di libri per la biblioteca scolastica e di 0,31 centesimi di euro la spesa giornaliera della scuola italiana per acquisto di prodotti e sussidi didattici per studente".
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(02/05/2007 - Roberto Cataldi)
Le più lette:
» Infortuni: arriva il reato di omicidio sul lavoro
» Bollo auto: se non paghi entro 3 anni radiazione sicura
» Revisioni auto: le novità per il 2017
» Avvocato e notaio: ecco le professioni più noiose
» Due multe da 286 euro e salvi la patente
In evidenza oggi.
Al via gli sportelli per fare ricorso senza avvocati
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF