Sei in: Home » Articoli

Cassazione: non batte lo scontrino negando di aver venduto? Scattano le manette

Non fare lo scontrino fiscale e negare che il cliente abbia fatto l'acquisto può costare il carcere. Parola di Cassazione. E ciò anche se il valore dell'oggetto acquistato risulti irrisorio. E' stata così confermata dai Giudici di Piazza Cavour la condanna, precedentemente inflitta dai Giudici di merito, al commesso di un negozio reo di non aver contabilizzato il denaro incassata per la vendita di un paio di guanti. Il fatto, secondo la Corte, deve essere punito come un'appropriazione indebita. L'imputato, che era stato già condannato dalla Corte d'Appello, si era rivolto alla Cassazione sostenendo che non vi era la prova che si fosse impossessato della somma non registrata. La Seconda Sezione Penale ha respinto il ricorso confermando la condanna a 15 giorni di reclusione e 50 euro di multa.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(23/04/2007 - Cristina Matricardi)
Le più lette:
» Equitalia: rottamazione anche per il sovraindebitamento
» Gassani: 1 coppia su 5 in Italia separata in casa, per non finire sul lastrico
» Catene di Sant'Antonio su Whatsapp: chi c'è dietro e chi ci guadagna
» Tasse ridotte dal giudice fino al 90%
» Terremoto: ecco dove finiscono i soldi degli sms di solidarietà
In evidenza oggi.
Avvocati: mantenimento alla ex moglie che ha lasciato la toga
Per la Cassazione se la professione è abbandonata per curare gli interessi del marito, l'assegno va corrisposto anche se il matrimonio è stato breve
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF