Sei in: Home » Articoli

Eutanasia: favorevoli il 53 dei medici italiani

Da un sondaggio telefonico condotto dal Consulcesi (associazione che tutela i diritti dei medici coinvolti ingiustamente in casi di malpractice ) è emerso che in Italia il 53 % dei medici è favorevole all'eutanasia. Al di la delle divergenze dettate prevalentemente da motivazioni di carattere religioso, il 73 % dei camici bianchi sembra concordare sulla necessità “di una legge sul libero arbitrio del medico in materia di obiezione di coscienza". Il Presidente di Consulcesi, Massimo Tortorella, ha spiegato che attraverso il sondaggio si voleva capire “cosa davvero pensa dell'eutanasia chi sarebbe chiamato a staccare materialmente la spina.
Crediamo - aggiunge - che la classe politica debba prendere atto di quanto emerso dalla ricerca e affrontare concretamente il tema in sede legislativa: i dati rilevati danno voce al 73,69% dei medici che avvertono la necessità di un disegno di legge in materia, capace di tutelare il medico nella tutela stessa del paziente e nel rispetto della sua volontà". Sul tema è intervenuto anche l'ex Presidente del Tar Lazio Raffaele Juso, nonché docente di diritto amministrativo presso La Sapienza di Roma il quale ha ricordato che "l'opinione, seppur legittima, dei medici si scontra con il codice penale e finché non verrà abolito il reato di omicidio di consenziente, l'eutanasia attiva non sarà possibile".
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(03/04/2007 - Cristina Matricardi)
Le più lette:
» In arrivo il "congedo mestruale"
» Equitalia: rottamazione anche per il sovraindebitamento
» Tasse ridotte dal giudice fino al 90%
» Gassani: 1 coppia su 5 in Italia separata in casa, per non finire sul lastrico
» Autovelox: nei centri abitati serve la pattuglia
In evidenza oggi.
Avvocati: mantenimento alla ex moglie che ha lasciato la toga
Per la Cassazione se la professione è abbandonata per curare gli interessi del marito, l'assegno va corrisposto anche se il matrimonio è stato breve
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF