Sei in: Home » Articoli

Garante Comunicazioni: decreto sulla trasparenza tariffe telefoniche

Il Garante per le Comunicazioni (Delibera 96/07/CONS pubblicata in G. U. 2.3.2007) ha reso noto che lo scorso 6 marzo è entrata in vigore la delibera dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni che dà attuazione alle norme Decreto Bersani sulla trasparenza delle condizioni economiche relative alle offerte tariffarie degli operatori della telefonia. Nel provvedimento, l'Autorità ha stabilito che il costo del traffico telefonico (espresso in IVA inclusa) dovrà essere chiaro ed evidente in tutte le sue voci e i prezzi dovranno anche essere rapportati a un parametro temporale ben determinato. Nel provvedimento inoltre l'Autorità ha precisato che gli operatori dovranno indicare specificamente nella home page del proprio sito una pagina delle offerte che gli utenti potranno facilmente consultare anche per un confronto tra le varie tariffe.
Nella pagina naturalmente gli operatori dovranno indicare chiaramente se le offerte indicate sono (o meno) ancora sottoscrivibili e, in caso di risposta positiva, gli operatori dovranno rendere disponibili attraverso collegamenti ipertestuali i prospetti informativi contenuti negli allegati alla delibera, le condizioni contrattuali applicabili a ciascuna offerta ed uno schema grafico con la struttura dettagliata delle offerte, nonché delle opzioni e promozioni ad esse collegate. Tale lista dovrà anche essere inviata all'Autorità stessa, che provvede quindi alla pubblicazione sul proprio sito di un apposito elenco delle pagine web con le tariffe degli operatori.
Leggi il provvedimento
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(09/03/2007 - Cristina Matricardi)
Le più lette:
» Telefonia: Vodafone e 3 dovranno rimborsare i clienti
» Avvocati: sanzioni fino a 30mila euro per chi non identifica i clienti
» Tribunale di Milano: i redditi in nero del marito non contano ai fini dell'assegno alla ex
» Avvocati: redditi sempre più bassi, è allarme
» Canone Rai: chi non vuole pagare nel 2017 deve dichiararlo entro dicembre
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF