Sei in: Home » Articoli

Lavoratori: niente Cigs, mobilitÓ o disoccupazione se il reinserimento viene rifiutato

Il lavoratore in Cigs, disoccupazione o mobilitÓ che si oppone alla procedura di reinserimento lavorativo perde il diritto alla prestazione erogata dall'Inps secondo il dettato della legge n░ 127/2006. L'istituto, in applicazione della norma richiamata ut supra ha pubblicato la circolare 39 del 15.2.2007 ricordando le deroghe che si applicano per la corretta interpretazione della norma che riconduce (anche) ad un maggiore senso di responsabilitÓ (forzato) del lavoratore chiamato a svolgere determinati incarichi dalla procedura di reintegro professionale o, quantomeno all'interno di una pianificazione di adeguamento formativo.
E' questo il nuovo principio generale conseguente all'abrogazione (in parte) della previgente disciplina in tema di decadenza dei trattamenti previdenziali a suo tempo introdotti dalla legge 468/1997 e dalla legge 223/1991. (Giovanni Dami)
Inps, Circolare 15.2.2007 n░ 39 - Giovanni Dami
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(16/03/2007 - www.laprevidenza.it)

Link correlati:
http://www.laprevidenza.it

Le pi¨ lette:
» Divorzio: addio definitivo all'assegno se lei convive con un altro
» Milleproroghe: le misure per gli avvocati
» Falsi certificati di malattia: carcere e multe fino a 1.600 euro anche per il medico
» Infortuni: arriva il reato di omicidio sul lavoro
» Il giudice pu˛ perquisire la borsa dell'avvocato
In evidenza oggi.
Infortuni: arriva il reato di omicidio sul lavoro
Avvocati sans papier: nessuna incompatibilitÓ
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF