Sei in: Home » Articoli

Diritto di famiglia: i rapporti patrimoniali tra coniugi di diversa nazionalità

I rapporti patrimoniali tra coniugi di diversa nazionalità che non hanno stipulato una specifica convenzione (nel regime anteriore alla legge 31/5/1995 n. 218 - riforma del sistema italiano del diritto internazionale privato) sono regolati dall'ultima legge nazionale che sia stata loro comune durante il matrimonio.
Lo ha stabilito una recente sentenza della Corte di Cassazione (n. 1609 del 24 gennaio 2007) chiarendo che nel caso di inconciliabilità tra le rispettive leggi nazionali deve applicarsi per analogia la disposizione dell'art. 18 delle preleggi dettata in materia di rapporti personali tra coniugi.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(10/02/2007 - Cristina Matricardi)
Le più lette:
» Pensioni pagate in più, l'Inps non può chiedere indietro i soldi
» Avvocati: al via la petizione contro la Cassa forense
» In bus senza biglietto: non scendere è reato
» Casalinga quarantenne: sì al mantenimento anche se in grado di lavorare
» Il padre anziano può regalare il patrimonio agli amici anziché lasciarlo alle figlie
In evidenza oggi.
Avvocati: al via la petizione contro la Cassa Forense
Parte da Catania la petizione contro i costi della Cassa Previdenza Forense
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF