Sei in: Home » Articoli

Coppie di fatto: via libera ai “DICO”

Nella seduta dell'8 febbraio 2007 il Consiglio dei Ministri ha approvato un disegno di legge in materia di diritti e doveri delle persone stabilmente conviventi. La finalità del nuovo provvedimento è quella di garantire una tutela ai soggetti più deboli nell'ambito di un rapporto di convivenza. Il Disegno di Legge individua i diritti e i doveri di coloro che, anche se sono dello stesso sesso, hanno dato vita a forma di convivenza stabile e sono legate tra loro con vincoli di solidarietà, affetto e reciproca assistenza. Il provvedimento non sarà però applicabile a chi coabita solo per ragioni di lavoro. Per ottenere i diritti riconosciuti dal disegno di legge è necessario provare la situazione di convivenza mediante certificazione anagrafica. Tra i diritti riconosciuti vi è quello dell'assistenza in caso di malattia o ricovero del convivente, la riduzione dell'imposizione fiscale in caso di successione testamentaria, la possibilità di partecipare alla successione legittima, il riconoscimento di agevolazioni in materia di lavoro e la possibilità di subentro nel contratto di locazione in caso di morte o di cessazione della convivenza. Il testo presentato è solo una bozza, soggetta a modifiche in qualsiasi momento fino alla sua presentazione in Parlamento.
Vai al testo del provvedimento
Raccolta di notizie e commenti su questo argomento
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(09/02/2007 - Avv.Cristina Matricardi)
Le più lette:
» Il reato di violenza privata
» Stalking bancario: reato anche per l'incaricato dell'agenzia di recupero crediti
» Biciclette: multe fino a 651 euro per chi sorpassa a meno di un metro e mezzo di distanza
» Gli eredi legittimi: chi sono e quale è la differenza con i legittimari
» Colpo di frusta: niente risarcimento senza Tac
In evidenza oggi
Ddl salvaciclisti: multe fino a 651 euro per chi sorpassa a meno di un metro e mezzo di distanzaDdl salvaciclisti: multe fino a 651 euro per chi sorpassa a meno di un metro e mezzo di distanza
L'ombra del dubbio: quando il caso limite mette in crisi il sistema giudiziarioL'ombra del dubbio: quando il caso limite mette in crisi il sistema giudiziario
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF